Crea sito
Viaggio, libertà e cultura

Steve Mccurry alla GAM: volti di tutto un mondo a Palermo

image001

Oltre 100 scatti vengono esposti alla Galleria d’Arte Moderna di Palermo fino al 19 febbraio 2017. Scatti che testimoniano non solo l’esperienza e la carriera di chi viene ritenuto come il maestro della fotografia contemporanea, ma anche la varietà e la complessità di questa Terra e dei suoi abitanti, dagli angoli remoti del mondo ai cittadini delle caotiche metropoli.

 

image003Steve McCurry, nato a Philadelphia nel 1950, è oggi uno dei fotografi più apprezzati. Le sue numerose pubblicazioni costituiscono un punto di riferimento per un vastissimo pubblico. Membro dell’agenzia Magnum dal 1986 (fondata nel 1947 da fotografi del calibro di Robert Capa e Henri Cartier-Bresson), nella sua lunga e appassionante carriera ha collaborato con le riviste più prestigiose ed è stato più volte premiato con il World Press Photo Award, considerato il Nobel della fotografia. Ancora adesso è sempre in viaggio da un continente all’altro.

 

E’ una mostra che consigliamo a tutti, a tutte le fasce d’età, perché si rivolge proprio a tutti: giovani e adulti, tutti uniti da sogni, speranze, preoccupazioni e paure proprie del genere umano.

 

Durante la visita si viene colpiti da un’onda di forte realismo: centinaia di occhi mostrano la propria vita, mentre tu, distante di anni e chilometri, rimani impalato di fronte al sorriso di un vecchio, alla meditazione di monaci, o al sonno di un bambino. Si crea come una strana sensazione, osservi tutta la diversità che c’è tra te e i protagonisti, l’unicità di ogni persona (spettatore compreso), e nel frattempo arrivi alla conclusione che, comunque, esiste un’uguaglianza che ci lega, un qualcosa di profondamente simile in ogni volto.

A voi il compito di trovare quel ‘qualcosa’.

Comments

comments